Skip to content

Catalizzatori ossidativi a substrato in ceramica

Dettagli prodotto

Come per tutti i convertitori catalitici, il loro punto d’avvio è un substrato per fornire molti piccoli canali che poi viene rivestito da materiale catalitico.

Tali canali sono di norma costruiti con l’impiego di uno speciale tipo di materiale poroso in ceramica noto come ‘cordierite’. La cordierite liquida è estrusa per mezzo di una formina e poi data alle fiamme in modo che si secchi e diventi dura. Utilizzando diverse formine, substrati di varie dimensioni possono essere estrusi e le dimensioni dei canali (o celle) possono pure essere diversificate.

Data la necessità di utilizzare strumenti, i nidi d’ape in ceramica sono i più adatti per i richiesti volumi medi o grandi, a meno che non si possa utilizzare una misura standard, sebbene le misure standard possano talvolte essere ridimensionate. I nidi d’ape in ceramica sono in genere l’opzione più economica per gli elettrodomestici di largo consumo, quali le stufe a biomassa e i forni pirolitici autopulenti.

La dimensione delle celle è una variabile-chiave che contribuisce alle prestazioni di un convertitore catalitico. Tuttavia, piuttosto che fare diretto riferimento alle dimensioni delle celle, è normale quantificare quante ce ne siano per unità di area – per esempio, celle per pollice quadrato (cpsi) o celle per centimetro quadrato.
Maggiore è il numero di celle per unità d’area, maggiore sarà la superficie d’area e, quindi, maggiore il potenziale per ridurre composti indesiderabili. Lo svantaggio è che più celle significa più pareti tra le celle e, quindi, una maggiore ostruzione al flusso del gas. Quindi, sarà richiesta una pressione più elevata per conseguire un determinato grado di flusso, che può essere detto ‘caduta della pressione’ o ‘pressione posteriore’ attraverso il convertitore catalitico. Tipiche densità delle celle per substrati a nidi d’ape in ceramica utilizzati negli elettrodomestici per cottura e riscaldamento sono 15, 18, 25 e 64 cpsi.

Nella scelta di una densità per le celle è anche importante considerare la possibilità di un blocco da solidi quali la cenere o residui alimentari – ciò è meno verosimile se le celle sono più grandi delle particelle solide.

Allo scopo di facilitare l’installazione di substrati in ceramica negli elettrodomestici o negli alloggi che sono per la gran parte fatti di metallo, una progettazione attenta delle guarnizioni è essenziale per prevenire problemi causati da tassi differenziati d’espansione termica. Le guarnizioni sono di solito fatte utilizzando vermiculite o filo metallico a rete.

Whitebeam può fornire substrati in ceramica rivestiti da una varietà ampia di materiali catalitici ossidanti, inclusi metallic preziosi ma anche alternative meno costose.
In aggiunta ai catalizzatori ossidativi a substrato in ceramica possiamo anche fornire i seguenti prodotti: